News

I mestieri dell’eCommerce: PPC Specialist

Il pay-per-click specialist è il professionista che massimizza le conversioni attraverso campagne pubblicitarie su motori di ricerca, social network, siti web, app e canali display online. Scopriamo quali sono le sue competenze, che ruolo svolge all’interno di un eCommerce, quanto guadagna e come si diventa professionisti del pay-per-click.

  • Un PPC Specialist ha il compito di massimizzare le conversioni di un eCommerce attraverso annunci pubblicitari online.
  • Per un eCommerce, le conversioni principali sono la vendita di prodotti o l’iscrizione a servizi come la newsletter.
  • Per svolgere questa professione è richiesta la conoscenza delle principali piattaforme pubblicitarie online e dei loro asset di annunci.
  • È anche necessario avere dimestichezza con KPI e strumenti di analisi e reportistica.
  • Il tutto, abbinato alla giusta dose di creatività per il content marketing testuale e visivo.
  • PPC, SEM e Digital Marketing Specialist sono figure professionali che, in alcune mansioni, si sovrappongono, ma si distinguono per specificità e focus operativo.
  • Per diventare PPC Specialist non esiste un percorso formativo canonico, ma è fondamentale avere una solida base di marketing.
  • Capacità di reagire alle tendenze emergenti e ai cambiamenti degli algoritmi delle piattaforme pubblicitarie, nonché capacità di sperimentare nuovi approcci e tecniche può essere ciò che fa la differenza nella scelta di un candidato.
mestieri_eCommerce_PPC Specialist_Academy_ecommerce-academy_b2commerce_banner

Cosa fa chi si occupa di eCommerce?

Quali percorsi di studio sono utili per lavorare in questo settore?

Come funziona uno store online?

Proviamo a rispondere a queste domande con una serie di approfondimenti sulle principali figure professionali che lavorano in uno store online

 

Chi è il PPC Specialist?

Il PPC Specialist è un professionista specializzato nella creazione, gestione e ottimizzazione di campagne pubblicitarie basate sul pay-per-click (PPC).

Il suo obiettivo è quello di massimizzare le conversioni attraverso annunci pubblicitari pubblicati sulle principali piattaforme di advertising:

  • Google Ads: offre diverse tipologie di campagne, come campagne per la rete di ricerca, per la rete display, per video e per shopping.
  • Microsoft Advertising: permette di pubblicare annunci su Bing, Yahoo e AOL.
  • Meta: offre diverse opzioni di targeting per raggiungere il pubblico desiderato su Facebook, Instagram, Messenger, Whatsapp, etc.
  • Amazon Advertising: permette di pubblicare annunci sui prodotti venduti su Amazon.
  • TikTok e LinkedIn Ads: per raggiungere target di pubblici specifici per età, nicchie di mercato, lavoro, etc.

Le conversioni sono i risultati di una campagna di marketing digitale, e sono definite dalle attività che un utente può compiere online. Nel caso di un eCommerce, la conversione principale è data dalla vendita di prodotti e servizi.

Il PPC Specialist può lavorare come libero professionista o all’interno del team marketing di un’azienda o agenzia.

Può avere una formazione trasversale, di tipo umanistico-sociologico o di tipo tecnico-economica, ma in ogni caso con una specializzazione in marketing.

La sua figura, specie negli annunci di lavoro o nei tabellari di retribuzione, tende a confondersi con quella del SEM Specialist o del Digital Marketing Specialist, seppur diversificandosi in piccole ma sostanziali azioni quotidiane che vediamo in questo approfondimento.

 

Cosa fa, nel quotidiano, un PPC Specialist?

I compiti di un PPC Specialist possono essere divisi in 3 principali fasi:

Fase preliminare, di ricerca e analisi:

  • Analizza il prodotto o il servizio, il suo target di riferimento e le strategie pubblicitarie adottate dai competitor.
  • Definisce gli obiettivi della campagna, i canali pubblicitari e i KPI da monitorare.
  • Identifica la strategia pubblicitaria più idonea a raggiungere target e obiettivi.

Fase operativa, di creazione delle campagne:

  • Configura i pannelli delle piattaforme scelte (motore di ricerca, social network, etc) e definisce gli asset pubblicitari.
  • Ripartisce il budget per le varie campagne più utili a raggiungere l’obiettivo definito in fase preliminare.
  • Si interfaccia con il team sviluppo per l’ottimizzazione delle landing page (o gestisce in autonomia le landing page se possiede le competenze richieste).
  • Collabora con il team creativo per la parte grafica e video (o si occupa lui stesso della realizzazione di grafiche e video se possiede le competenze richieste).
  • Crea i copy per gli annunci.

Fase post-operativa, di analisi e gestione:

  • Monitora a cadenza regolare i KPI definiti in fase di analisi.
  • Crea report sui risultati delle campagne.
  • Ottimizza i contenuti e il budget di spesa per massimizzare il ritorno sull’investimento (ROI).

Oltre queste tre fasi, un PPC Specialist deve anche essere in grado di rispondere rapidamente ai cambiamenti del mercato, adattando le proprie strategie. La capacità di reagire a tendenze emergenti e modifiche degli algoritmi delle piattaforme pubblicitarie è essenziale quanto la pianificazione, l’implementazione e l’analisi.

 

Competenze di un PPC Specialist

Analizzando i vari annunci di lavoro trovati in rete, abbiamo così riassunto le principali competenze richieste a uno specialista pay-per-click:

Hard Skills necessarie

  • Conosce le principali piattaforme di advertising online: Google, Bing, Meta, Amazon, TikTok, etc.
  • Conosce i principali asset e posizionamenti degli annunci: brand, lead generation, ricerca, display, purchase, etc.
  • Conosce le principali metriche chiave di performance (KPI).
  • Utilizza strumenti di analisi dati e reporting (Analytics, Desktop Analytics, Looker Studio, etc.)
  • Ha competenze di content marketing testuale e visivo, per ottimizzare copy e grafiche pubblicitarie.
  • Gestisce in modo efficace il budget pubblicitario nel breve, medio e lungo periodo.

Hard skills facoltative

  • Ha familiarità con i principi di UX/UI design per l’ottimizzazione di landing page, pagine prodotto, listing.
  • Ha familiarità con le tecnologie e i linguaggi di programmazione basilari, come http.
  • Conosce una o più lingue straniere, qualora lavori su mercati internazionali.

Soft Skills

  • Ha capacità di analisi dati per lo sviluppo di strategie idonee al raggiungimento degli obiettivi aziendali.
  • Ha creatività per l’ideazione di annunci capaci di valorizzare prodotti e servizi e catturare l’attenzione del target di riferimento.
  • Si aggiorna costantemente sulle novità del settore, per adattarsi alle variazioni del mercato delle piattaforme pubblicitarie.
  • Ha ottime doti comunicative per mantenere relazioni proficue con i committenti, coordinarsi con i team di marketing, design e sviluppo, e realizzare documentazione reportistica.
  • È capace anche di lavorare in modo autonomo, se non ha un team a supporto dell’attività.
  • Ottima organizzazione di task e tempo, per gestire simultaneamente campagne con scadenze multiple e su listing di prodotti ampi.

Ricordiamo che in questo campo la capacità di sperimentare nuovi approcci e tecniche può essere ciò che fa la differenza nella scelta di un candidato, rispetto alla conoscenza delle piattaforme stesse.

 

Quanto guadagna un PPC Specialist in Italia?

Come in tutte le professioni digitali, la retribuzione di PPC Specialist varia a seconda che quest’ultimo/a lavori per conto di un’agenzia pubblicitaria, nel reparto marketing di un’azienda, o come libero professionista.

Queste sono le principali retribuzioni medie a marzo 2024:

Creb, job board italiana specializzata nella valorizzazione delle professioni digitali, segnala:

  • RAL Junior: 24.000€
  • RAL Senior: 40.000€:

Glassdor, job board internazionale che fornisce informazioni sul mondo del lavoro, segnala:

  • Stipendio netto Junior: 1250 €
  • Stipendio netto Senior: 1750 €

Le cifre riportate per le retribuzioni medie sono approssimative e non tengono conto di diversi fattori, come

  • Esperienza del professionista.
  • Posizione geografica e il tipo di azienda con cui collabora.
  • Capacità effettiva di generare roi (che influenza benefit e negoziazione contrattuale).

Soprattutto, non tengono conto nemmeno di un altro fattore importante: diverse professioni del marketing digitale si sovrappongono tra loro, perciò l’efficacia di un ruolo può dipendere dalla capacità del professionista di integrare più competenze che dalla specializzazione in un singolo campo.

Nel nostro caso, figure come quella del SEM Specialist o del Digital Marketing Specialist si alternano a quelle del PPC Specialist negli annunci di lavoro o nei tabellari di retribuzione. Vediamo dunque in cosa si assomigliano e in cosa si differenziano.

 

PPC, SEM o Digital Marketing specialist: quali differenze?

Pur condividendo diverse competenze di base, queste tre figure si distinguono per specificità e focus operativo.

Il PPC Specialist si focalizza sulla gestione, creazione e ottimizzazione di campagne pay-per-click, con l’obiettivo di generare traffico e conversioni attraverso pubblicità online.

Ha competenze e conoscenze nell’ambito di:

  • Piattaforme di advertising online e asset degli annunci.
  • Analisi dati e metriche chiave di performance (KPI).
  • Content marketing (copy e grafiche).
  • Gestione del budget pubblicitario.

Il SEM Specialist ha l’obiettivo di migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca, attraverso strategie organiche (SEO) e a pagamento (PPC).

Ha competenze e conoscenze nell’ambito di:

  • Advertising sui motori di ricerca.
  • Content marketing (copy) in ottica SEO.
  • Strategie di posizionamento (Keyword research e backlink building).
  • Analisi dati e metriche chiave di performance (KPI) in ottica PPC e SEO.

Il Digital Marketing Specialist è fondamentalmente un esperto di marketing in grado di utilizzare canali e strumenti digitali per rafforzare la presenza online di prodotti e servizi.

Ha competenze e conoscenze trasversali nell’ambito del marketing digitale:

  • SEO e SEM.
  • Social media.
  • Email marketing.
  • Web analytics.
  • Digital PR.

In sintesi possiamo dire che:

  • Il PPC Specialist è una figura verticale, specializzata nel generare risultati circoscritti e tracciabili nel breve termine, attraverso canali a pagamento.
  • Il SEM Specialist è una figura orizzontale, specializzata nel migliorare la visibilità di un sito web attraverso canali a pagamento e organici.
  • Il Digital Marketing Specialist è una figura trasversale, specializzata nella promozione e posizionamento di prodotti e servizi sui canali digitali.

 

È ragionevole pensare che nelle grandi aziende, che possono permettersi team dedicati per ciascuna area del marketing, è più comune trovare figure verticali come quella del PPC Specialist, mentre nelle PMI si preferisce avere una figura poliedrica capace di gestire ogni aspetto. Non sempre è vero.

All’interno di piccole e medie realtà infatti, dove sono necessari risultati misurabili nell’immediato, un PPC specialist può essere più idoneo, perché permette di raggiungere obiettivi circoscritti e tangibili, evitando potenziali dispersioni di risorse.

 

Come si diventa PPC Specialist? Formazione e percorsi di studio

Quella del PPC Specialist è una professione dove la formazione di base non è una discriminante che favorisce o meno l’accesso alla mansione, perché non esistono percorsi scolastico-universitari canonici per la materia.

Tuttavia, il background educativo può influenzare l’approccio al lavoro. Ad esempio, una formazione in psicologia o sociologia potrebbe arricchire la capacità di comprendere il comportamento del consumatore online, mentre un background in statistica o informatica potrebbe rafforzare le competenze analitiche e tecniche necessarie per l’analisi dei dati.

Al di là di quello che è il proprio percorso di studio, fondamentale è l’aggiornamento continuo, per stare al passo con:

  • L’evoluzione tecnologica delle piattaforme su cui si basa l’advertising PPC.
  • L’evoluzione normativa che ne regolamenta l’uso.

in questo senso, riuscire ad arricchire il proprio curriculum con certificazioni specifiche del settore, come quelle rilasciate da Google o Meta, può essere utile.

I canali ufficiali di Google e Meta infatti offrono un’ampia documentazione formativa gratuita per muovere i primi passi nel mondo del PPC advertising sulle loro piattaforme, che sono tra le più diffuse e utilizzate.

Ecco dove trovare i loro corsi:

 

Corsi per diventare eCommerce Specialist

Di seguito alcuni dei corsi offerti dalle principali scuole italiane che si occupano di formazione nell’ambito delle professioni digitali.

Precisiamo che i corsi qui elencati sono attivi al momento che scriviamo (marzo 2024), tuttavia le scuole e i portali selezionati offrono ciclicamente corsi aggiornati, perciò invitiamo a monitorare costantemente la loro offerta formativa.

PPC Academy Pro: portale di formazione on-demand focalizzato sulla piattaforma pubblicitaria Google Ads, ad oggi che scriviamo offre un corso sempre aggiornato:

Ninja Business School, ex Ninja Academy, piattaforma di formazione online, offre diversi corsi sull’advertising online, tra cui, ad oggi che scriviamo, uno completo di 60 ore:

Learnn: piattaforma edu-tech specializzata nella formazione di figure professionali in ambito digitale, ad oggi che scriviamo offre 2 corsi verticali sul digital advertising:

Performance School: risorse e tutoring sull’advertising e performance marketing dall’agenzia Loop in collaborazione con la community di Marketers.

We Are Marketers: agenzia digitale che fornisce servizi di formazione, organizza eventi in ambito digitale e coordina una community di professionisti del settore. Ad oggi che scriviamo offre un corso su Facebook ADS:

 


 

Scopri gli altri approfondimenti:

eCommerce Manager

eCommerce Specialist

Indice